Isola Di Korcula – Scopri ed esplora

korcula-insel-prizba-01

Benvenuti sull'isola di Korcula – un isolotto storico nel sud della Croazia. L'isola di Korcula è piena di cose da fare e luoghi da esplorare. Ecco una panoramica dell'isola di Korcula, la sua storia e le caratteristiche principali.

L'isola di Korcula si trova nel sud della Croazia nel Mare Adriatico, nell'arcipelago in Dalmazia centrale. Korcula divenne un'isola durante il periodo dell'olocene, Circa 10000 A.c. È posizionato in direzione est-ovest e ha una lunghezza di 47 chilometri e un'area di 276 chilometri quadrati. Le temperature medie dell'aria sono per gennaio 9.1 C e per luglio 26.9 ℃. Il numero di ore di sole è 2700.

È collegato tramite linee di traghetti e catamarane con Spalato e linee catamarane con Dubrovnik, entrambi hanno aeroporti che si collegano al resto dell'Europa e del mondo.

Le stesse rotte marittime collegano anche l'isola di Hvar (che è sulla strada per Spalato), e l'isola di Mljet, (che è sulla strada per Dubrovnik), rendendo Korcula un luogo ideale nella tua isola hopping avventura in Croazia. L'isola di Korcula è strettamente collegata anche alla penisola di Peljesac, con linea traghetti in partenza spesso durante il giorno.

Centri più grandi sono la città di Korcula, Vela Luka e Blato. Altri luoghi balneari sono Lumbarda, Ernovska Banja, Vrbovica, Racisce, Kneze, Zavalatica, Babina, Prizba, Grscica, Prigradica, Karbuni, Brna, Tri Porte, Nova, Gradina, Poplat così come altri luoghi più piccoli all'interno di tali aree – come Kurija a Prigradica. La strada principale e primaria attraversa la parte centrale dell'isola di Korcula e collega i centri più grandi. Altri luoghi sono collegati con le strade secondarie da quei centri in tutta l'isola di Korcula.

Natura dell'isola di Korcula

Una tipica flora mediterranea è presente in tutta l'isola di Korcula. Il paesaggio comprende principalmente pini e vegetazione di media altezza come il maquis. L'isola di Korcula è anche dominata da ulivi e vigneti. Ci sono alcune eccezioni, in particolare un lungo vicolo degli alberi di tiglio a Blato e Kocje Foresta.

Spiagge a Korcula sono una delle parti più importanti dell'isola. Alcune delle spiagge di ciottoli più popolari sono Pupnatska luka, Bacva, Spiagge di ciottoli sull'isola di Proizd. Spiagge di ciottoli più piccole sono sparse in tutta l'isola di Korcula. Ci sono spiagge di ciottoli remoti che sono molto nascosti così come quelli che sono proprio nel centro delle località balneari, come Prizba, Prigradica o città di Korcula. Altri luoghi balneari, come Prigradica, hanno anche lunghe passeggiate sul mare che sono molto popolari per avere una nuotata. C'è solo una spiaggia di sabbia sull'isola di Korcula, situato a Lumbarda.

Le isole intorno all'isola di Korcula sono anche la sua caratteristica notevole. Grappoli di isolotti sono sparsi nella zona della città di Korcula (isolotti degni di nota sono Badija e Vrnik), luoghi di Prizba e Karbuni e intorno alla baia di Vela Luka. Molti di questi isolotti nascondono spiagge di ghiaia, come l'isolotto già citato di Proizd sul lato occidentale dell'isola di Korcula, fuori Vela Luka, poi la famosa spiaggia di Moro sull'isolotto di Stupe nell'arcipelago intorno alla città di Korcula e Veli prznjak nel gruppo di isolotti fuori Karbuni, nella parte centro-meridionale di Korcula. Suggeriamo di considerare noleggiare una barca su Korcula opzione e fare una gita di un giorno per esperienze indimenticabili del mare e dell'estate.

Isole A Prizba Sull'isola di Korcula

Storia dell'isola di Korcula

Le tracce dell'attività umana sull'isola di Korcula risalgono all'età della pietra precedente. I reperti nella grotta Vela spila in Vela Luka mostrano lo sviluppo della cultura neolitica nel periodo compreso tra il 3o e il 2o millennio a.C.. e presentano non solo uno dei più importanti reperti preistorici in Croazia , ma anche in tutto il bacino del Mediterraneo. Dopo, gli Illiri si stabilirono sull'isola e governarono durante l'età del bronzo e del ferro. Le loro tracce sono state lasciate in forma di fortificazioni sulle colline (chiamato gradine) e tombe con vari reperti archeologici. Uno dei siti archeologici più importanti è Kopila, situato sulle colline vicino Blato, sopra il grande campo al centro dell'area.

Nel VI secolo a.C., come su molte altre isole in Croazia, antichi greci colonizzarono l'isola di Korcula e la chiamarono Korkyra di Kerkira Melaina. Tra vari reperti archeologici in tutta l'isola, il più notevole è un'iscrizione chiamata Psephism da Lumbarda. È il documento più antico che mostra la distribuzione di appezzamenti di terreno in Croazia, così come le altre normative. Risale all'inizio del IV o III secolo a.C.. ed è legato alla seconda colonia greca.

Durante il III secolo, Gli illiri dell'Adriatico orientale governavano l'isola prima che arrivassino i Romani. Durante il governo di Ottaviano (più tardi Augusto) L'isola di Korcula era in guerra con i romani che la conquistarono e divenne parte della provincia romana di Illyricum. I Romani chiamarono l'isola Corcyra Nigra. Dopo la caduta dell'Impero Romano Occidentale, l'Impero bizantino governò l'isola durante il VI secolo, dopo di che è stato abitato da slavi e più tardi ha visto vari cambiamenti nei governanti, da Veneziani, Croato, croato-ungherese e altri.

In questo periodo, un importante documento che copre le leggi della città e dell'isola di Korcula di Korcula è lo Statuto della città di Korcula che risale al XIII secolo. Appartiene anche al gruppo dei più antichi documenti legali tra gli slavi. Questo periodo segna anche la menzione di Marco Polo, un grande viaggiatore ed esploratore veneziano, catturati dai genovesi nella grande battaglia navale tra i genovesi e i veneziani di fronte alla città di Korcula.

Città di Korcula

La Repubblica di Venezia regnò sull'isola dal XV alla fine del XVIII secolo, dopo di che gli austriaci, Francesi e brevemente inglesi e russi governarono l'isola di Korcula. Una parte delle fortificazioni e delle strade è stata costruita in questo periodo. L'austriaco continuò a governare l'isola dall'inizio del XIX all'inizio del XX secolo, con un forte movimento di “Rinascita del Popolo in Dalmazia” chiedendo l'unificazione della Dalmazia con la Croazia e allontanandosi dagli interessi nazionali italiani per tutto il XIX secolo.

Dopo la fine della prima guerra mondiale, la caduta dell'Impero austriaco e la breve regola degli italiani, L'isola di Korcula divenne parte dello stato e del regno successivo di SHS, uno stato di slavi del sud. Il periodo tra due guerre è caratterizzato dall'emigrazione della popolazione (Blato ha visto una grande perdita di popolazione in questo periodo ), crisi sociale ed economica generale, così come un'insoddisfazione verso la dinastia politica leader. Durante la seconda guerra mondiale, l'isola cadde nelle mani dell'alleanza Axis. Questo periodo fu concluso dai partigiani jugoslavi e Korcula divenne parte della Repubblica di Jugoslavia. Dopo lo sciogliione della Jugoslavia all'inizio degli anni '90 e la guerra che seguì, L'isola di Korcula è diventata parte della Repubblica indipendente di Croazia.

Economia

Essere un'isola nel sud della Croazia, L'economia di Korcula è oggi per lo più orientata verso il turismo, alloggio e servizi di ristorazione connessi. Alberghi più grandi si trovano nella città di Korcula, Vela Luka e Brna, mentre il resto delle strutture ricettive comprende per lo più alloggi privati. Ci sono anche campeggi. Con la sua lunga costruzione navale e la sua tradizione navale, L'isola di Korcula oggi ha una costruzione navale attiva e altre strutture industriali situate a Blato e nella città di Korcula. I prodotti agricoli più dominanti sono l'olio d'oliva e il vino.

Cultura su Korcula

Vari cambiamenti nel corso della storia hanno portato diverse influenze al patrimonio culturale dell'isola di Korcula. La posizione più importante dell'isola è la città di Korcula, con i suoi vagabondmedievali e le strette strade cittadine di ciottoli. L'imponente St. La cattedrale di Marco nasconde importanti dipinti del grande maestro veneziano Tintoretto del XVI secolo. Altri siti includono già menzionato grotta Vela spila in Vela Luka, così come la fortezza abbandonata Hum, anche a Vela Luka.

Una delle più importanti tradizione dell'isola di Korcula sono le danze con la spada. Questa attività viene eseguita in centri più grandi su Korcula e in alcuni luoghi più piccoli e si differenzia un po 'da un luogo all'altro. La danza di spada più attesa è Moreska, che viene tradizionalmente eseguita nella città di Korcula. Altre danze di spade sull'isola sono chiamate "kumpanjija" o "kumpanija", il più delle volte eseguite sulla piazza principale della città. Negli anni precedenti, un festival annuale di danze di spada dell'isola si è tenuta nella città di Korcula:

L'isola di Korcula ha una lunga tradizione di shipbuliding e stonemasonry, che è stato più attivo durante il lungo dominio della Repubblica veneziana. Scultori noti in epoca moderna erano Frano Krsinic e il suo allievo Ivo Lozica, da Lumbarda. Krsinic è stato uno dei fondatori dell'Accademia croata di Belle Arti e membro di un gruppo d'arte ("Terra").

Un pittore di stofuso fu Maksimilian Vanka, famoso per i suoi ritratti negli anni '20 e '30. Nataa Cetini, un pittore di Blato, è anche venerato per il suo lavoro nella seconda metà del XX secolo.

Uno dei più famosi lyricisti era Petar Kanavelic, un poeta nel XVII secolo, considerato come uno dei più grandi scrittori croati di quell'epoca. Nei tempi moderni, Petar Segedin si distingue come uno degli scrittori più importanti, così come Danijel Dragojevic e Darko Separovic.

Nel design industriale moderno, una figura di spicco da notare è Bernardo Bernardi, un architetto di Korcula.

Marija Petkovic, conosciuta anche come la Beata Maria di Gesù Crocifisso Petkoviì fu il fondatore della Congregazione Cattolica delle Figlie della Misericordia. È stata beatificata da Papa Giovanni Paolo II 2003. Il santuario della Beata Maria si trova a Blato e c'è un monastero nella baia di Prizba, sulla penisola di Ratak.

Un evento molto popolare sull'isola di Korcula sono anche le tradizioni carnevalesche, in particolare quelli detenuti da organizzazioni di Vela Luka e Blato. C'è anche un carnevale all'aperto che accade durante l'evento di mezza anno, che si terrà nella città di Korcula il 30 giugno.

Musica su Korcula

Sull'isola di Korcula, la tradizione di un cantante di capella chiamato "klapa" è una forma molto popolare di espressione musicale, con festival che si svolgono un paio di volte durante l'anno. Il canto Klapa è stato incluso anche in 2012. all'elenco del patrimonio culturale immateriale dell'UNESCO. Alcuni dei cantanti klapa più popolari in passato sono stati Klapa O'jak e Klapa Vela Luka, e oggi il più importante è Klapa Kumpanji.

Klapa Canta su Korcula

Korkyra Baroque Festival è un evento internazionale che si tiene a settembre nella città di Korcula negli anni precedenti. Ospita una selezione dei più importanti ensemble e solisti del mondo che eseguono musica barocca.

Concerto a Blato su Korcula

Cantanti di musica popolare di cui hanno avuto origine dall'isola di Korcula sono Oliver Dragojevic, Jasna Elokic e Meri Cetinic. Molti luoghi sull'isola ospitano concerti durante l'estate, per lo più con band e cantanti pop croati.

Sport

L'isola di Korcula è un ottimo posto per avere vari tipi di attività sportive legate al mare.

Windsurf su Korcula

Korcula Swimming and Water polo Club "KPK" è una delle più importanti organizzazioni sportive dell'isola. Ha vinto la 1979. Coppa europea delle pozze d'acqua . Altri club sportivi di spicco includono il club di calcio di Blato e il club di canottaggio Osjak a Vela Luka. Alcuni dei rematori di Vela Luka hanno ottenuto riconoscimenti e titoli internazionali.

Le attività sportive annuali includono una sfida di triathlon Marco Polo, Korcula e una regata tradizionale dalla baia di Gradina al centro di Vela Luka.

Gastro Korcula

L'isola di Korcula sta guadagnando sempre più reputazione sulla mappa del gastro croato. Il ristorante Lesic Dimitri nella città di Korcula è il primo a ricevere un Stella Michelin su Korcula per il suo menu eccezionale.

Ci sono molti altri ristoranti per fermarsi e mangiare un boccone, da ristoranti eleganti e lussuosi a ristoranti di campagna nascosti che servono pesci tipici locali, piatti a base di carne e pasta a base di ingredienti freschi. Da non perdere per provare il modo tipico di preparare il cibo sotto una campana, noto come peka.

Ci sono eventi a tema gastronomico e festival dedicati a piatti particolari, come l'evento di preparazione della pasta tradizionale servita con salsa chiamata zrnovski makaruni, originato dal luogo di , o l'evento di preparazione cavolo tritato finemente chiamato kupus na tabak, che si terrà durante l'estate a Vela Luka. Anche, se fai una breve immersione mentre nuoti potresti trovare prelibatezze nascoste nella maggior parte delle creature inusivo del mondo sottomarino!

Alcuni dei biscotti e torte più noti sono lumblija e klasun, così come altri biscotti e dolci a base di pasta, con variazioni anche finendo come ricetta sul sito di Jamie Oliver. Lumblija è per lo più collegata con Blato e Vela Luka. La storia del nome "lumblija" risale all'epoca napoleonica e al dominio francese di queste aree. Uno dei soldati francesi si innamorò di una ragazza dell'isola e le diede una dolce torta seguita con parole "ne m'oublie pas" che in francese significa "non dimenticare me". Nel corso del tempo, le parole sono state pronunciate in modo diverso e la torta è rimasta conosciuta come "lumblija".

L'isola di Korcula ha varie località coperte di ulivi e la produzione di olio d'oliva è ben nota e ampiamente riconosciuta. Molti di questi uliveti sono piantati in muri di pietra. Questi sono stati fatti sulle colline in passato per evitare che il terreno venga lavato via durante le piogge. Pareti di pietra a secco fanno affascinanti paesaggi e sentieri attraverso quelli sono grandi per avere escursioni a piedi, o anche guidare in bicicletta. Ci sono anche alcuni piccoli edifici a secco in pietra, chiamato toreta e vrtujak.

I vini di Korcula sono anche qualcosa da non perdere degustazione. Le varietà di vino più importanti sono posip, coltivato per lo più nei campi di Cara e Smokvica nella parte centrale dell'isola, e grk coltivato in terreni sabbiosi della zona di Lumbarda. Ultimamente, sempre più angoli degustazione di vini di piccole cantine a conduzione familiare aprire le loro porte in tutta l'isola. Ci sono eventi di degustazione di vini e serate che si svolgono in tutta l'isola durante l'estate.

Vigneto Isola Korcula

Come raggiungere l'isola di Korcula

Con così tanto da esplorare e scoprire, ci sono molte cose da fare mentre soggiornate sull'isola di Korcula. Per maggiori informazioni su come raggiungere l'isola di Korcula, è possibile controllare le informazioni generali sul nostro Viaggi Korcula pagina e per istruzioni dettagliate sui traghetti, autostrade e percorsi quando arrving in auto check out il nostro Traghetti Korcula pagina sul nostro altro blog.